Riccardo Frassetto “I disertori di Ronchi”

Riccardo Frassetto fu uno dei Sette Ufficiali dei granatieri che avevano «segnato il patto», che avevano giurato tutta la loro fede alla Città Olocausta, i particolari della preparazione della Marcia di Ronchi e di tutta l’impresa fiumana fino ai tragici giorni del «Natale di sangue» non avrebbero potuto trovare un narratore più autorevole e sicuro. Nelle pagine dell’opera si può percepire l’immacolata passione che mosse Frassetto e gli altri sei granatieri a compiere, in quel fatidico anno 1919, il giuramento che diede il via all’Impresa di Fiume.

Dall’introduzione all’opera scritta dallo stesso Riccardo Frassetto:

“L’impresa fiumana ebbe cento mille(sic) precursori, i cui nomi la Città di Fiume ha segnato nel libro d’oro della sua storia: nomi di volontari della Legione fiumana, di volontari istriani, triestini e trentini, sempre pronti a prodigarsi per ogni causa di libertà, e di moltissimi ufficiali e soldati dell’Esercito Italiano inscritti segretamente nella Legione fiumana fino dalla sua costituzione.

Ma di tutti fu precursore magnifico Gabriele d’Annunzio. Fin dall’aprile e del maggio 1919, Egli aveva, coi suoi discorsi di Roma, profetizzato i lontani avvenimenti e indicato agli italiani la via della giustizia e dell’onore. I mesi che seguirono non produssero che un ininterrotto palpito fiumano in quel suo grande cuore di combattente, instancabile e incorruttibile.

La Storia non può però dimenticare che da Ronchi nella notte sul 12 settembre 1919 un battaglione di granatieri (di cui soltanto 287 uomini poterono aggrapparsi agli autocarri insufficienti) guidato da Gabriele d’Annunzio, costituì l’elemento decisivo dell’azione: quel pungo di uomini disperati che correvano incontro alla morte o alla gloria, o forse incontro a tutt’e due- divenne valanga irresistibile alle porte di Fiume, valanga che attrasse e trascinò sul suo cammino soldati italiani di ogni Corpo e Arma. L’anima eroica del Milite Ignoto era stata ancora una volta ridestata dall’ardire del Poeta-Soldato.”

Fondazione Il Vittoriale degli Italiani
Via del Vittoriale 12 – 25083 – Gardone Riviera
Tel. +39 0365 296511 – CF 87001410171
info@vittoriale.it

Fiume - © 2019 Fondazione Il Vittoriale degli Italiani Privacy Policy